Come acquistare un immobile in pre-asta a saldo e stralcio

Quest’articolo nasce con lo scopo di fare chiarezza in un ambito, quello del saldo e stralcio immobiliare, sempre più argomentato. E la prima cosa che bisogna comprendere e che il pre-asta va identificato con il saldo e stralcio immobiliare. Ho scritto e argomentato molto sul saldo e stralcio immobiliare, trascurando nel linguaggio il pre-asta proprio per la sua stessa identificazione. Ma se adesso, ho ritenuto opportuno scrivere e fare queste precisazioni e proprio per la coincidenza con alcuni contatti che percepivano il pre-asta e il saldo e stralcio come operazioni diverse.

Pertanto pur non volendo essere ripetitivo, penso sia necessario in questo articolo sintetizzare e argomentare nello specifico il pre-asta.

COSA SIGNIFICA PRE-ASTA?

Significa acquistare casa prima che l’immobile vada all’asta attraverso il saldo e stralcio del debito con la classica transazione tra le parti che stipula il Notaio, ovvero un atto di compravendita.

IN QUALE MOMENTO E’ POSSIBILE?

C’è molta confusione in tal senso, pensando che ci siano specificati momenti per poter acquistare in pre-asta. Spesso si crede che dopo il pignoramento, durante la fase avviata della procedura,  non sia più possibile acquistare l’immobile. Assolutamente falso, in quanto anche durante la fase d’asta è possibile. Sicuramente bisogna tener conto che per una questione tecnica è quasi impossibile procedere ad un saldo e stralcio immobiliare nei giorni che precedono l’asta.  E se l’immobile è già andato all’asta e nessuno ha fatto offerte? Non cambia nulla, potrà sempre essere effettuata una trattativa con i Creditori, che oltretutto avranno dei valori di riferimento cui estrapolare maggiori certezze.

LE PARTI COINVOLTE

(Un’altra velleità da bandire assolutamente e che non di rado ho ascoltato è la convinzione di poter trattare con il creditore, e quindi procedere al pre-asta senza l’’intervento dell’esecutato/proprietario. L’alienazione del bene non figura come esecuzione forzata. E dato che si tratta di un atto di compravendita, il debitore e/o esecutato deve intervenire e acconsentire al saldo e stralcio.

LE CONDIZIONI PER IL PRE-ASTA

Quindi non configurandosi come esecuzione forzata, è fondamentale comprendere che ci siano tutte le condizioni affinché si possa trovare un accordo ed eliminare tutti i gravami e le pregiudizievoli dall’immobile oggetto della transazione. Pertanto fare un’analisi corretta del debito

I VANTAGGI DEL PRE-ASTA

  1. L’esecutato/debitore estingue completamente il suo debito verso i Creditori e potrà riabilitarsi dalla segnalazione alla Centrale Rischi e Crif;
  2. I creditori possono celerizzare i tempi per la chiusura della posizione, riducendo le spese.
0

Lasciaci un feedback

commenti

Comments are closed.

Loading...