La Conoscenza salva…

541-conoscenza
Questo articolo è frutto di una riflessione nata dall’ editoriale di Roberto Napoletano nella nuova rubrica I TUOI SOLDI del quotidiano IL SOLE 24 ORE. Eh bene l’ editoriale comincia con “La conoscenza salva il risparmio”.
E non so perché ma ogni volta che vedo, sento e ascolto la parola “conoscenza” mi prende un misto tra angoscia, curiosità e frenesia. In effetti, non lo so spiegare nemmeno tanto bene questo sentimento che provo. La prima cosa che mi succede è l’abbandono di tutto ciò che sto facendo, attratto solo a seguire il continuo dopo tale parola.
Così, questa mia “debolezza” mi ha obbligato a leggere subito il continuo dell’ editoriale.
E condivido in pieno il contenuto di Roberto Napoletano, ove esprime l’ importanza fondamentale di una conoscenza finanziaria. Perché oggi, ancor di più, tale conoscenza è fondamentale per districarsi in questa palude e non rimanere vittime del mercato, imbrigliati solo dalla paura e dalla prevaricazione di un potere poco trasparente.
L’ iniziativa della rubrica si pone proprio come obiettivo la conoscenza per un educazione finanziaria, perché se la saggezza non è un punto forte della finanza, almeno l’ educazione finanziaria può porre i paletti per salvaguardare il risparmio. Pertanto, come detto precedentemente condivido in pieno tale pensiero. Ma poi non so perché mentre procedo nella lettura comincio ad avere solo dubbi e interrogativi e…
la prima domanda che mi sorge spontanea è che cos’ è la conoscenza?
Ma poi ininterrottamente me ne vengono altre…
I media possono essere fautori di una vera conoscenza?
E’ possibile vedere una realtà più vicina alla verità? Ah qualcuno, adesso potrebbe correggermi dicendo che, forse, intendessi una verità più vicino alla realtà. Ma ribadisco, invece, con cognizione di causa la domanda così come è stata formulata.
Ma poi la conoscenza non dovrebbe essere intesa anche come processo per sviluppare un’ autonomia deduttiva che possa confutare anche la stessa informazione?
E allora, è possibile parlare di vera conoscenza in questa società ove il modello è sempre più proiettato a condurci ad un comportamento dogmatico che intrappola il pensiero, con l’ incapacità sempre maggiore di riuscire a vedere le cose che appaiono anche in superficie?
Troppi interrogativi, conviene fermarmi…, la conoscenza rende liberi.

0

Lasciaci un feedback

commenti

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Loading...